News

LA TRIBUNA A LEGALCOMMUNITY CORPORATE M&A AWARDS

La casa editrice, sponsor dell’evento, ha distribuito a tutti gli ospiti una copia del Codice Societario

Data: 11/07/2017

Straordinario successo per l'edizione 2017 dei Legalcommunity Corporate M&A Awards che hanno registrato la partecipazione di 850 invitati al gala che si è svolto nella cornice del Museo nazionale della scienza e della tecnica Leonardo da Vinci di Milano.   

L'evento, appuntamento di riferimento per la legal community nazionale, ha avuto quest’anno tra i suoi maggiori sponsor la casa editrice La Tribuna che ha omaggiato tutti gli ospiti con una edizione speciale del Codice societario, volume appositamente creato per l’occasione e personalizzato. 
Inoltre La Tribuna ha allestito un ampio spazio per l’accoglienza e il ristoro dei partecipanti: un angolo con poltrone, divani, tavolini in vetro su cui sono stati poggiati sia i codici in omaggio che alcuni libri della casa editrice Lswr e dedicati al whisky. Poco distante dallo spazio allestito da La Tribuna, infatti, è stato predisposto un angolo bar in cui è stato servito dell’ottimo whisky.

La serata è stata anche l’evento finale della prima edizione della #MilanLegalWeek, l'appuntamento che ha trasformato per tre giorni la città nella capitale del legal business internazionale.

Durante l’appuntamento di gala una prestigiosa giuria (composta da 41 membri) ha assegnato i premi per l’edizione 2017 dell’evento ad avvocati come Franzo Grande Stevens, decano della categoria, a cui è andato il premio all'eccellenza. Lo studio Gianni Origoni Grippo Cappelli & Partners è stato incoronato studio dell'anno mentre il titolo di avvocato dell'anno è andato a Filippo Troisi di Legance. I vincitori dei premi come studio e avvocato dell'anno nei settori M&A e private equity sono stati conquistati da Cleary Gottlieb e Carlo Pavesi (Gatti Pavesi Bianchi) per la prima categoria, Latham & Watkins e Bruno Gattai (Gattai Minoli Agostinelli) per la seconda.

La serata si è conclusa con una cena sotto le stelle e tra alcune delle testimonianze storiche fiore all’occhiello del museo. Tra antichi aerei militari e sottomarini e ai piedi di un gigante robot, infatti, sono stati allestiti i tavoli per la cena e l’angolo dedicato alla musica. Mentre La Tribuna ha accolto i suoi ospiti tra antiche locomotive.