News

Non punibilità per la particolare tenuità del fatto: nuovo articolo 131 bis del Codice penale

Pubblicato il D.L.vo 16 marzo 2015, n. 28

Data: 19/03/2015

Il decreto legislativo 16 marzo 2015, n. 28, introduce nel Codice penale una nuova causa di non punibilità, “per  particolare tenuità del fatto”, prevedendo l'articolo, il 131 bis, il quale esclude dalla punibilità i reati per i quali è prevista la pena detentiva fino a 5 anni, o la pena pecuniaria, sola o congiunta alla pena detentiva. I presupposti per escludere la punibilità sono due: l'offesa deve essere particolarmente tenue ed il comportamento non abituale. Pertanto, come precisamente previsto dal nuovo articolo 131 bis, l'offesa non è ritenuta di particolare tenuità, quando l'autore ha agito per motivi abietti o futili oppure con crudeltà, (anche in danno di animali), ha adoperato sevizie ed ha approfittato delle condizioni di minorata difesa della vittima, soprattutto se minore. La punibilità non è esclusa nemmeno quando l'autore sia stato dichiarato delinquente abituale, professionale o per tendenza oppure abbia commesso delitti dello stesso tipo anche se i fatti, isolatamente considerati, siano di particolare tenuità, nonché nel caso in cui si tratti di reati che abbiano ad oggetto condotte plurime, abituali e reiterate.