News

EMERGENZA CORONA VIRUS - NUOVE MISURE DI CONTENIMENTO

In allegato modulo di autodichiarazione per gli spostamenti assolutamente necessari

Data: 12/03/2020

Con il D.P.C.M. 11 marzo 2020, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale Serie gen. – n. 64 dell’11 marzo 2020, al fine di contenere e gestire l’emergenza epidemiologica da COVID-19, sono state definite ulteriori misure, applicabili su tutto il territorio nazionale.In particolare, sono sospese:

a) tutte le attività commerciali al dettaglio, ad eccezione per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità;

b) sono chiusi, indipendentemente dalla tipologia di attività svolta, i mercati, salvo le attività dirette alla vendita di soli generi alimentari. Restano aperte le edicole, i tabaccai, le farmacie e parafarmacie.

Deve essere, in ogni caso, garantita la distanza di sicurezza interpersonale di un metro. Sono sospese le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie), ad esclusione delle mense e del catering continuativo su base contrattuale, garantendo sempre la distanza di sicurezza interpersonale di un metro.

Resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio.

Infine, sono sospese le attività inerenti i servizi alla persona: parrucchieri, barbieri, estetisti.

È opportuno ricordare, altresì, la limitazione agli spostamenti delle persone fisiche.

Infatti, gli spostamenti potranno avvenire solo in presenza di esigenze lavorative, situazioni di necessità o per motivi di salute da attestare mediante autodichiarazione, mentre vige il divieto assoluto per le persone sottoposte a quarantena o positive al virus. La sanzione per chi viola le limitazioni è quella prevista dall’art. 650 c.p., salvo in caso di ipotesi più gravi per le quali si applicherà l’art. 452 c.p.

Alleghiamo il modulo di autodichiarazione predisposto dal Ministero dell'interno per gli spostamenti necessari.

Consulta il documento