News

Il potere del giudice di disporre d’ufficio l'assunzione di nuovi mezzi di prova

Autore: Giulia Faillaci
Data: 17 Maggio 2024

Con sentenza n. 19636 del 1° febbraio-17 maggio 2024,  la terza sezione della Corte di Cassazione è intervenuta in merito al potere del giudice di disporre d’ufficio l'assunzione di nuovi mezzi di prova.

Costituisce principio di diritto consolidato da oltre un trentennio quello secondo il quale il potere del giudice di disporre anche di ufficio l'assunzione di nuovi mezzi di prova ai sensi dell'art. 507 c.p.p. sussiste anche nel caso in cui non vi sia stata in precedenza alcuna "acquisizione delle prove" (Cass. pen., sez. un., 6 novembre 1992, n. 11227, che ha evidenziato che le parole "terminata l'acquisizione delle prove", con le quali esordisce l'art. 507 c.p.p., indicano il momento dell'istruzione dibattimentale in cui può avvenire l'ammissione delle nuove prove e non invece il presupposto per l'esercizio del potere del giudice).

Si tratta di principio ribadito da Cass. pen., sez. un., 17 ottobre 2006, n. 41281, secondo cui il giudice può esercitare il potere di disporre...

Per continuare a leggere questo articolo, abbonati a NJUS o acquista il singolo anticolo
Abbonati subito

Hai già un abbonamento? Fai il login per visualizzare il testo integrale

Articolo Digitale
€ 3,00
Approfondimenti

ABBONAMENTO

NJUS

Valerio de Gioia


Approfondisci i tuoi argomenti preferiti

5% di Sconto
LIBRO
Civile
Processo Civile
Pubblicato il 08.01.2024
Francesco Bartolini
Disponibile anche in formato ebook
€ 42,75€ 45,00
Nuovo
LIBRO
Penale
Processo Penale
Prevendita Disponibile dal 29.07.2024
Valerio de Gioia, Sonia Grassi
€ 20,90€ 22,00
Nuovo
LIBRO
Assicurazioni
Circolazione Stradale
Prevendita Disponibile dal 23.07.2024
Umberto Coccia
€ 19,00€ 20,00
5% di Sconto
LIBRO
Civile
Tributario e Processo
Pubblicato il 10.04.2024
Maurizio Lupoi
€ 33,25€ 35,00
Scopri le categorie più ricercate dai tuoi colleghi

Non perderti le novità!

Eventi

Estratti

News

Promozioni