News

La revocazione per mancato rinvio pregiudiziale alla CGUE

Autore: Giovanni D'Amore
Data: 11 Aprile 2024

Con sentenza n. 3225 del 11 aprile 2024, la settima sezione del Consiglio di Stato ha affermato che il legislatore ha definito l’ambito della nuova ipotesi di revocazione entro limiti notevoli dietro ai quali traspaiono la volontà di salvaguardare l’esigenza di certezza data dal giudicato, contrapposta alla esigenza di ristabilimento della giustizia sostanziale, e l’attenzione ad evitare un significativo aumento del numero dei processi. In questo senso, si legittimerebbe lo strumento in questione solamente quanto la forma della restitutio in integrum tramite indennizzo non sia idoneo o sufficiente a garantire una adeguata tutela al ricorrente, in violazione del principio dell’effettività della tutela giurisdizionale, declinandosi, quindi, come strumento residuale e sussidiario.

Quanto alla revocazione per mancato rinvio pregiudiziale alla CGUE, l’analisi cade sull’art. 267 TFUE, in base al quale quando una questione relativa “all’interpretazione dei...

Per continuare a leggere questo articolo, abbonati a NJUS o acquista il singolo anticolo
Abbonati subito

Hai già un abbonamento? Fai il login per visualizzare il testo integrale

Articolo Digitale
€ 3,00
Approfondisci i tuoi argomenti preferiti

5% di Sconto
LIBRO
Civile
Processo Civile
Pubblicato il 08.01.2024
Francesco Bartolini
Disponibile anche in formato ebook
€ 42,75€ 45,00
Nuovo
LIBRO
Penale
Processo Penale
Prevendita Disponibile dal 29.07.2024
Valerio de Gioia, Sonia Grassi
€ 20,90€ 22,00
Nuovo
LIBRO
Assicurazioni
Circolazione Stradale
Prevendita Disponibile dal 23.07.2024
Umberto Coccia
€ 19,00€ 20,00
5% di Sconto
LIBRO
Civile
Tributario e Processo
Pubblicato il 10.04.2024
Maurizio Lupoi
€ 33,25€ 35,00
Scopri le categorie più ricercate dai tuoi colleghi

Non perderti le novità!

Eventi

Estratti

News

Promozioni