News

NIUS - Il Consiglio di Stato azzera i vertici della Suprema Corte

Commento alle sentenze del Consiglio di Stato nn. 267 e 268 del 14 gennaio 2022

Data: 16/01/2022

Sulla nuova rivista digitale NJUS diretta da Valerio de Gioia potrete leggere il commento alle sentenze del Consiglio di Stato, con sentenze nn. 267 e 268 del 14 gennaio 2022. La quinta sezione ha dichiarato l’illegittimità delle delibere del Consiglio Superiore della Magistratura con cui venivano conferiti gli incarichi direttivi di Primo Presidente e Presidente Aggiunto della Corte Suprema di Cassazione, incarichi rientranti tra le funzioni direttive superiori giudicanti di legittimità di cui all'art. 10, comma 15, D.L.vo 5 aprile 2006, n. 160 (recante la “Nuova disciplina dell'accesso in magistratura, nonché in materia di progressione economica e di funzioni dei magistrati, a norma dell'articolo 1, comma 1, lettera a), della legge 25 luglio 2005, n. 150”).

La sezione, in particolare, ha ricordato che il Csm, organo di rilievo costituzionale cui solo spettano le assunzioni, le assegnazioni ed i trasferimenti, nonché le promozioni ed i provvedimenti disciplinari nei confronti dei magistrati (ex art. 105 Cost.) per garanzia dell’indipendenza dell’ordine giudiziario, è titolare – ai fini del conferimento degli incarichi direttivi – di un’ampia discrezionalità, il cui contenuto resta estraneo al sindacato di legittimità del giudice amministrativo salvo che per irragionevolezza, omissione o travisamento dei fatti, arbitrarietà o difetto di motivazione, senza alcun apprezzamento che possa sconfinare nella valutazione di opportunità, convenienza o condivisibilità della scelta (ex multis, Cons. Stato, sez. V, 11 maggio 2021, nn. 3712 e 3713; Cons. Stato, sez. V, 12 febbraio 2021, n. 1257; Cons. Stato, sez. V, 10 febbraio 2021, n. 1238; Cons. Stato, sez. V, 10 febbraio 2021, n. 1077; Cons. Stato, sez. V, 11 gennaio 2021, nn. 331 e 332; Cons. Stato, sez. V, 16 novembre 2020, nn. 7095 e 7098; Cons. Stato, sez. V, 19 maggio 2020, n. 3171; Cons. Stato, sez. V, 14 maggio 2021, n. 3047; Cons. Stato, sez. V, 9 gennaio 2020, n. 192; Cons. Stato, sez. V, 5 giugno 2019, n. 3817; Cons. Stato, sez. V, 4 gennaio 2019, n. 97; Cons. Stato, sez. V, 5 marzo 2018, n. 1345; Cons. Stato, sez. V, 23 gennaio 2018, n. 432; Cons. Stato, sez. V, 17 gennaio 2018, n. 271; Cons. Stato, sez. V, 18 dicembre 2017, n. 5933; Cons. Stato, sez. V, 11 dicembre 2017, n. 5828; Cons. Stato sez. V, 16 ottobre 2017, n. 4786; Cons. Stato, sez. IV, 11 settembre 2009, n. 5479; Cons. Stato, sez. IV, 31 luglio 2009, n. 4839; Cons. Stato, sez. IV,14 luglio 2008, n. 3513; cfr. anche Cons. Stato, sez. V, 5 giugno 2018, n. 3383; Cass. civ., Sez. Un., 5 ottobre 2015, n. 19787).

Il commento di Cristina Tonola dal titolo: Il Consiglio di Stato azzera i vertici della Suprema Corte è corredato dal testo integrale della sentenza.

Su NJUS potrete scaricare il PDF della sentenza ed il PDF del commento