News

NJUS - Caso “Litvinenko”: Russia condannata dalla Corte di Strasburgo per violazione del diritto alla vita (art. 2 CEDU)

Commento alla sentenza CEDU 21 settembre 2021 - Caso Litvinenko

Data: 21/09/2021

Sulla nuova rivista digitale NJUS diretta da Valerio de Gioia potrete leggere il commento alla sentenza del 21 settembre 2021, relativa al caso Litvinenko. La terza sezione della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo CEDU ha condannato la Russia per violazione dell’art. 2 della Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo che tutela il diritto alla vita.

Il caso riguarda l'avvelenamento con “polonio 210” del marito della ricorrente – Aleksandr Litvinenko – nel Regno Unito e le indagini successiva alla sua morte. Il sig. Litvinenko aveva lavorato per i servizi di sicurezza russi prima di disertare e riparare nel Regno Unito, dove gli era stato concesso asilo. Nel 2006 è stato avvelenato mortalmente a Londra. A seguito di un'inchiesta pubblica inglese si è scoperto che l'assassinio è stato compiuto su commissione.

Preliminarmente, la Corte Europea ha stabilito che la Russia non ha fornito il materiale necessario a condurre delle indagini sul caso, violando l’art. 38 della Convenzione. I giudici di Strasburgo hanno anche respinto l'obiezione del Governo russo relativa all'uso dell'inchiesta pubblica britannica come prova, rilevando che l'indagine aveva soddisfatto i requisiti di indipendenza, equità e trasparenza. La Corte ha così deciso di non ignorare le risultanze dell’inchiesta solo perché le autorità russe si sono astenute dall'esercitare il loro diritto di partecipare a tali procedimenti. La ricorrente, Maria Anna Carter, invocando la violazione degli artt. 2 e 3 della Convenzione, ha dedotto nel suo ricorso che il marito è stato assassinato in modo particolarmente doloroso dal Sig. Lugovoy (con altri) mentre agiva in qualità di agente per, o in connivenza con, ovvero con la conoscenza e il supporto delle autorità russe, le quali non sono state in grado di condurre un’efficace indagine sull’omicidio. 

Il commento di Denise Campagna dal titolo: Caso “Litvinenko”: Russia condannata dalla Corte di Strasburgo per violazione del diritto alla vita (art. 2 CEDU) è corredato dal testo integrale della sentenza.

Su NJUS potrete scaricare il PDF della sentenza ed il PDF del commento.