News

NJUS - Confisca di prevenzione: le Sezioni Unite chiariscono il concetto di «prova nuova» rilevante ai fini della revocazione della misura

Commento alla sentenza Cass. pen. sez. un. n. 43668 del 26 maggio 2022

Data: 17/11/2022

Sulla nuova rivista digitale NJUS diretta da Valerio de Gioia potete leggere il commento alla sentenza Cass. pen. n. 43668 del 26 maggio 2022 (dep. 17 novembre 2022). Le Sezioni Unite penali della Corte di Cassazione hanno risolto la seguente questione di diritto: “se, ai fini della revocazione della confisca ai sensi dell'art. 28 del D.L.vo n. 159 del 2011, nella nozione di "prove nuove decisive, sopravvenute alla conclusione del procedimento" debbano includersi, o meno, anche le prove preesistenti alla definizione del giudizio che, sebbene deducibili in tale sede, non siano però state dedotte, e perciò valutate, in conformità alla nozione di prova nuova come elaborata ai fini della revisione nel procedimento penale”.

In tema di revocazione della confisca ai sensi dell’art. 28 del D.L.vo n. 159 del 6 settembre 2011, era infatti sotto un contrasto nella giurisprudenza di legittimità sulla possibilità di ricomprendere nella nozione di «prove nuove decisive, sopravvenute alla conclusione del procedimento» anche le prove preesistenti alla definizione del giudizio che, sebbene astrattamente deducibili in tale sede, non siano però state dedotte, e perciò valutate, in conformità alla nozione di prova nuova come elaborata ai fini della revisione nel procedimento penale.

Vi sono alcune pronunce che, con un'interpretazione restrittiva del concetto di "novità", qualificano come "nuove", e dunque rilevanti ai fini della revoca della misura di prevenzione della confisca, solo le prove sopravvenute alla conclusione del procedimento di prevenzione, escludendo quelle deducibili ma, per qualsiasi motivo, non dedotte nell'ambito dello stesso.

In tale orientamento si colloca Cass. pen., sez. II, 7 dicembre 2012, n. 11818, che in motivazione ha puntualizzato come soltanto interpretando in questi termini il concetto di "novità", l'istituto della revocazione del provvedimento di confisca di prevenzione, affetto da invalidità genetica e che abbia acquisito forza di cosa giudicata, da un lato diviene lo strumento attraverso il quale rendere effettivo il diritto, costituzionalmente garantito, alla riparazione dell'errore giudiziario In cui è incorso il giudice nel provvedere emanando un provvedimento ingiusto, e, dall'altro evita di trasformarsi in un mezzo attraverso il quale operare una rivalutazione di elementi già considerati oppure non considerati in quanto non dedotti, seppur deducibili. (Omissi) Potrete proseguire la lettura su www.njus.it

 

Il commento di Giulia Faillaci dal titolo: Confisca di prevenzione: le Sezioni Unite chiariscono il concetto di «prova nuova» rilevante ai fini della revocazione della misura è corredato dal testo integrale della sentenza.

Su NJUS potrete scaricare il PDF del commento